News

Il Mattino 17/06/2014

Tommaso Esposito, Autore del libro:" à pizza - viaggio nella canzone napoletana", parla del nuovo progetto della Famiglia Principe quale Pizza&Fritti sul Mattino.

Leggi tutto...

Da Pizza & Fritti continua il tour con le canzoni e la storia

Continua il tour per presentare ‘A Pizza viaggio nella canzone napoletana il bel libro curato da Tommaso Esposito con il cd delle dieci più belle canzoni composte per la Pizza Napoletana e interpretate da Enzo e Floriana.

 L’appuntamento è a Nocera Superiore venerdì 21 marzo ore 20 alla pizzeria Pizza & Fritti della Famiglia Principe in collaborazione con la Condotta Slow Food dell’Agro Nocerino Sarnese.

Pizza e Fritti, La serata di presentazione d’a Pizza

In menu, a cura di Lorenzo Principe, le pizze di e i fritti di Antonella Principe.

‘O Fritto – Palla di riso Arborio,Frittata di Maccheroni Vicidomini, Crocchè di patata Ricciona e Bufala

Vacant’ – Pomodoro San Marzano dop e Cacioricotta Cilentana
Percorso di Pizze al Forno – Seguendo la stagionalità dei Prodotti
Il Bon Bon
Si brinderà con il vin Flavesco Igt di Michele Romano.

Per prenotazioni e info tel. 081 1951 4979

Leggi tutto...

Famiglia Principe raddoppia e dedica un locale agli “street food”

La famiglia Principe continua ad offrire all’Agro-Nocerino Sarnese un grande punto di riferimento per i gourmet. La novità stavolta si chiama “Pizza&fritti” ed è una struttura completamente indipendente, seppure si tratta dello stesso stabile. Antonella e Lorenzo Principe hanno voluto scommettere sulla pizza e sui fritti e più in genere su quegli street food che hanno fatto grande la Campania.

Leggerezza, friabilità, pulizia: il fritto è un signor fritto e la pizza si vede che nasce da una seria attenzione alle materie prime. D’altronde già con i locali precedenti i fratelli Principe ci hanno abituati alla presenza dei prodotti Presidio Slow Food e ad un’attenzione maniacale per gli autoctoni.E’ un luogo da frequentare senza controindicazioni, anche il rapporto qualità-prezzo va in questa direzione. Sul beverage c’è spazio ancora per qualche altra scelta: un paio di birre artigianali e bollicine campane.E non chiedete uno Scarpariello, è servito solo nell'altro ambiente "Osteria famiglia Principe 1968" !!!

Così la famiglia Principe fa goal

L'Osteria famiglia Principe 1968, che segna un po’ la storia della cucina da queste parti.
Papà Vincenzo da tempo ha lasciato le redini a Lorenzo che della meticolosa ricerca del buono e della qualità, tra le tipicità del territorio e i presidi Slow Food, ha fatto una vera e propria missione.Ora da qualche mese ha intrapreso una nuova avventura.Fritture e pizza. Un angolo di napoletanità, insomma, trasportato nel salernitano.Governa la situazione Antonella, sorella di Lorenzo che ha il controllo delle padelle con l’olio, mentre al banco e al forno un giovane pizzaiolo tanto discreto e misurato.Lo start up l’ha curato Marcello Avitabile, lievitazione sui tempi moderatamente lunghi, perfetta maturazione e bilanciamento dell’impasto.A partire proprio dalla pizza fritta con il pomodoro, la cosiddetta 'a vacant' , che Antonella raccoglie caldissima e adagia sulla carta.Non v’è traccia di unto e al palato si apprezza per il sapore.

Così pure è la frittatina di bucatini goduriosa dal cuore morbido, saporoso di formaggio e di pepe, e dalla crosticina croccante.La Marinara con le pacchetelle è soffice al tatto, dal cornicione ben alveolato e dal colore bruno punteggiato irregolarmente come sai che debba essere.Scioglievole e al palato, odorosa di pane e d’origano. Decisa con il suo sapore forte e definito, eppure suadente ed equilibrato, è la Pizza Cipollotta con lardello di nonno Ernesto, cacio ricotta, fiordilatte dei Lattari e cipollotto nocerino dop . Così pure ti colpisce Anema & Core con mozzarella di bufala, salsiccione piccante, cuore di scarola cruda e filetti di pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop. Insomma tutto funziona in questo bel posto, dall’arredo rutico e semplice e che d’estate si arricchisce d’uno spazio all’aperto dove trascorrere la serata sotto le stelle.

Inaugurazione di Pizza & Fritti

Giovedì 5 gennaio, c’è stata la presentazione ufficiale di un’idea nata dall'amore per il territorio di riferimento, l’Agro Nocerino-Sarnese ricco di prodotti e tradizioni. Un parterre d’eccezione ha dato la possibilità agli ospiti intervenuti di degustare una pizza eccezionale, forte della sinergia nata per la serata tra Antonella e Lorenzo Principe e il maestro pizzaiolo Marcello Avitabile – reduce dei successi riscossi l’estate scorsa a Capri nel tempio dello chef Gennaro Esposito – che ha tenuto a battesimo questa nuova iniziativa. Dal 6 gennaio però il testimone è passato a un giovane pizzaiolo emergente, che con entusiasmo e competenza ha accettato questa nuova sfida. Così il nuovo anno oltre alla tradizionale “Osteria”, al piano inferiore c'è “Pizza & Fritti”, un posto dedicato agli appassionati della pizza, fritta e al forno. Il nuovo angolo del gusto è stato curato nei minimi dettagli, a cominciare dal forno a legna per concludere con una selezione di farine scelte tra i migliori mulini italiani e prodotti accuratamente scelti .“Pizza & Fritti”, non sarà esclusivamente un business, ma un modello basato su un impasto a lunga lievitazione, coadiuvato da un bassissimo utilizzo di Lievito Madre supportato dalla forza del Lievito di Birra.La lunga lievitazione è da sempre infatti il segreto dell’ottima pizza fritta. Infatti, se qualcuno pensa di arrivare a Nocera Superiore e chiedere pizze dai gusti anonimi e privi di identità, corre il rischio di incorrere in una gaffe.Lorenzo Principe chiarisce : «La pizza che portiamo a tavola, al forno o fritta che essa sia, è la nostra comunicazione. Gli ingredienti con cui viene condita non sono generici, ma fortemente definiti. Così mangiare una fetta di pizza si rivela anche un’occasione per ampliare le proprie conoscenze gastronomiche. Infatti la pizza dei “Principe” sarà sempre condita esclusivamente con olio extravergine di oliva della provincia di Salerno.